• Il Dottor Carlo Rasiel Brauner, nasce il 5 settembre 1975 nella città eterna, in una famiglia di odontoiatri.

    La passione per l’odontoiatria gli viene trasmessa nel modo più naturale e genuino dal proprio papà, si laurea a Roma nel 2004 e
    studia tutte le sfumature della Odontoiatria e Protesi Dentaria.
    Trasforma già in tenera età la passione in una insaziabile curiosità che con il passare degli anni si focalizza specialmente sulle nuove tecnologie digitali fino ad approdare alla moderna Chirurgia orale ed in particolare alla chirurgia Guidata.
    Chirurgia guidata: che cos’è e quali sono i suoi benefci

     CHIRURGIA GUIDATA: CHE COSÈ E QUALI SONO I SUOI BENEFICI

    Scopriamo insieme in cosa consiste questa tecnica all’avanguardia che
    permette di ridurre la durata e i fastidi degli interventi di
    implantologia digitale.
    L’intervento chirurgico implantare prevede l’inserimento di un
    dispositivo in titanio che sostituisce gli elementi dentali persi.
    Normalmente quest’operazione avviene “a lembo aperto”, ovvero
  • tagliando la gengiva in modo da esporre la zona ossea che deve
    ricevere l’impianto, con inevitabile sanguinamento, gon%ore e dolore
    post-operatorio per il paziente.
    Questi inconvenienti possono essere evitati attraverso il nuovo
    impulso dato dall’implantologia guidata, anche nota
    come;implantologia TC guidata, una tecnica che si basa su uno
    studio delle immagini ottenute con la TC dentalscan in 3D con
    speciali;software;che riproducono fedelmente l’anatomia del paziente
    prima che si sottoponga allintervento.
    Sulla;riproduzione in 3D del cavo orale;è possibile inserire gli
    impianti in modo virtuale, controllandone gli assi e le profondità e
    potendo stabilire;ex ante;quali saranno le criticità dell’operazione: in
    questo modo si ha da subito una visione d’insieme non solo
    sull’intervento prima che venga messo in atto, ma anche sul risultato
    %nale.
    A questa fase di ispezione e progettazione segue la creazione di una
    “dima chirurgica”, ovvero una;mascherina di precisione che guida
  • la mano dell’operatore nel posizionamento degli impianti
    esattamente come da programmazione simulata al computer.
    Quali sono i;beneci;di questa tecnica rispetto a quella
    convenzionale?
    Sono numerosi sia per il paziente, sia per il chirurgo.
    Prima di tutto la radiologia 3D fornisce importanti informazioni
    anatomiche sul decorso dei nervi e arterie e la forma
    dell’osso,;evitando problematiche inattese durante
    l’operazione;e;consentendo una visione anticipata dei rapporti
    tra impianto e le strutture anatomiche. La dima chirurgica, in%ne,
    sempli%ca notevolmente l’intervento riducendone i tempi, evitando
    incisioni estese e permettendo l’esatto posizionamento dell’impianto,
    fattore chiave del successo implantare.
    Oltre ad una più veloce e %siologica guarigione dei tessuti, in%ne, il
    dolore, i sanguinamenti e i gon%ori tipici della implantologia
    tradizionale sono praticamente assenti. Questo permette anche ai
    pazienti con patologie sistemiche (diabete) o cardiopatici di accedere
    alla riabilitazione %ssa implanto protesica.
Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]
Dumitru Novac

About Dumitru Novac

Nato in un martedì d'aprile del 1972, quarto figlio di una coppia di contadini, sono cresciuto in un paesino sperduto sotto le ombre di una montagna vulcanica. Ho avuto un'infanzia piena di attenzioni e amore, segnata dalla povertà, comunque felice, seguita di un'adolescenza fatta di sogni e incertezze. Appena maggiorenne è iniziato il viaggio: "Viaggio in prima classe", il titolo del mio libro.